“Parlare civile”, un vademecum per comunicare senza discriminare

Ci sono parole che confondono, mistificano, discriminano e offendono, contribuendo a reiterare, attraverso il linguaggio, ineguaglianze e ingiustizie presenti nella società. Parole come “handicappato”, “disturbato”, “clandestino”, “vu’ cumprà“, “negro”, “zingaro”, “barbone”, “gentil sesso“, “delitto […]

Leggi l'articolo →