Un Partito che non va oltre via Roma

Di Dario Esposito

downloadDomenica pomeriggio c’è stata l’assemblea degli iscritti del Partito Democratico di Cesano Boscone  per eleggere il Portavoce del partito che avrebbe dovuto traghettarlo fino al Congresso Nazionale

 Ebbene ieri pomeriggio ho visto una delle più discutibili e insolite votazioni, un segno di mancanza cognitiva di quello che succede al di fuori di questa Sezione.

 Prima delle votazioni è stata presentata una mozione da parete  del Capogruppo del Pd Simone Negri, riguardante la possibilità di far slittare questa assemblea al giorno del Congresso Nazionale, che si celebrerà da qui a breve,  tenute conto delle dimissioni del Segretario Pierluigi Bersani e di tutta la segreteria Nazionale.

 Con mio rammarico la mozione è stata sostenuta solo da 4 persone in un assemblea che ha visto la partecipazione di una trentina di iscritti, tra cui il sottoscritto, candidato come Portavoce insieme a Luigi Bianco e sostenitore della Mozione Negri. ( riportato qui l’articolo )

Nonostante la posizione che stavo ricoprendo in quel momento ho colto il significato profondo di quella mozione e il valore Politico contenuto in essa .

Credo fortemente nella partecipazione attiva degli iscritti e credo anche che un partito che si ritrova orfano di un segretario debba avere una guida, ma se questa supplenza deve durare pochi mesi e che nonostante tutto il Circolo ( sezione ) del PD aveva già messo le basi per un lavoro comune con una Conferenza programmatica, che si svolgerà il 26 di Maggio, promuovendo la formazione di alcuni gruppi di lavoro, a cosa serviva forzare un voto in questa situazione politica?

 E’ stato quasi come se tutti ( a parte pochi ) avessero voluto tapparsi le orecchie e coprirsi gli occhi, per non vedere o sentire quello che stava avvenendo fuori, dopo la drammatica elezione del Presidente della repubblica – per usare una parola forte “dopo il tradimento nei confronti del nostro Partito” –

 Come ho già detto in assemblea, ci sono stati d’animo e situazioni in cui è opportuno andare al voto, ad esempio alla fine di un ciclo politico e quindi in una prospettiva di rinnovo e di cambiamento, sia della classe dirigente che di quelle linee Politiche che contraddistinguono un Partito; non sicuramente in un momento di lacerazione cosi forte, perché a mio dire è facile perdere abbagli.

 E non per niente con una settimana di anticipo avevo pubblicato un articolo sui GD e l’occupy PD

 Ma vogliamo provare a riflettere su:

 Cosa sta succedendo al nostro partito? Che tipo di Governo verrà costituito ora? E tutte quelle persone che hanno sempre sostenuto un cambiamento e che non avrebbero mai accettato un Governissimo; cosa penseranno mai? Sono domande che mi sono fato e dalle quali vorrei delle risposte.

 Mi sarei aspettato la stessa sensibilità da chi per primo ha lavorato e promosso il rinnovamento e il passaggio ad una nuova fase, ma non solo, anche da tutte quelle persone che hanno sostenuto con forza Matteo Renzi e che ieri erano presenti all’assemblea.

Adesso non si scandalizzerebbero più ad un Governo Amato o ad un governo di larghe intese?

E cosa ne sarà dell’ idea di avere una Premiership conquistata alle primarie, in barba al vecchio apparato di Partito?

 L’assemblea di  Domenica vorrei ricordare che era obbligatoria, non tanto perché il direttivo aveva espresso 2 candidature, ma quanto perché nessuno dei due candidati aveva avuto  l’appoggio unanime del direttivo ( clausola fondamentale per evitare l’assemblea degli iscritti). Anche se non ci fosse stata la mia candidatura si sarebbe dovuti andare lo stesso ad assemblea, perché sarebbe stata quest’ultima  a dare il consenso alla candidatura o in caso contrario avrebbe potuto esprimere un altro candidato.

 Questo aspetto non è stato colto da nessuno dei presenti ne dal partecipante alla competizione, e di questo me ne rammarico, ci siamo e ripeto ( ci siamo ) comportati a mio dire come i nostri esponenti  Parlamentari, abbiamo voluto far valere il nostro peso politico più tosto che il buon senso, e questo mi fa pensare veramente che ci stiamo comportati come un partito che non sa andare oltre via Roma

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...