L’Oréal e UNESCO premiano le donne scienziate

di Dario Esposito

Dalle molecole ‘al rallenty’ ai segreti dell’acqua, ecco le loro scoperte

1364480818649_donne

Studiano l’infinitamente piccolo per risolvere grandi problemi, dalla salvaguardia del clima all’Alzheimer. Scrutano gli atomi con microscopi potentissimi, osservano le reazioni chimiche al rallenty e svelano i segreti dell’acqua, conciliando la carriera con gli impegni di mogli e madri. Sono le 5 ricercatrici icone dell’eccellenza scientifica vincitrici del premio L’Oreal-Unesco Donne e Scienza 2013.

Tenacia, curiosità e grande passione per la scienza. Sono questi i tratti che accomunano le cinque vincitrici, una per continente. C’é Pratibha Gai, dell’università britannica di York, che è riuscita a modificare il microscopio elettronico per osservare come si comportano i singoli atomi nelle reazioni chimiche.
Deborah Jin, fisica dell’università del Colorado, che ha raffreddato le molecole fino a osservarle in azione come al rallentatore. Francisca Nneka Okeke, dell’università della Nigeria a Nsukka, ha studiato gli ioni presenti nella parte più alta dell’atmosfera per comprenderne il ruolo nei cambiamenti climatici.
La brasiliana Marcia Barbosa ha rivelato i ‘segreti’ dell’acqua che permetteranno di capire meglio sia la nascita delle proteine che l’origine dei terremoti. Infine c’é Reiko Kuroda, dell’università della scienza di Tokyo, che studiando molecole dalla struttura uguale ma non sovrapponibile (destrorsa e sinistrorsa) potrebbe fornire importanti risposte sulle malattie neurodegenerative come l’Alzheimer.

Il premio, da 100.000 dollari, è giunto alla quindicesima edizione, si alterna ogni anno fra scienze biologiche e scienze fisiche ed è stato il primo progetto internazionale dedicato alle scienziate di tutto il mondo. Finora sono state premiate 77 ricercatrici, fra le quali le vincitrici del premio Nobel Elizabeth Blackburn e Ada Yonath.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...